« Quali fattori influenzano il successo personale?Paure nel disturbo da attacchi di panico »

Il trattamento cognitivo comportamentale del disturbo da attacchi di panico (dap)

14/07/09

  , da admin   , 321 parole  
Categorie: Ansia, Attacco di panico

Il trattamento cognitivo comportamentale del disturbo da attacchi di panico (dap)

attacco di panico

Il trattamento cognitivo-comportamentale del disturbo da attacchi di panico secondo alcune delle più importanti organizzazioni scientifiche internazionali.

Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO)
“Psicoterapie brevi focalizzate sul sintomo come le terapie cognitivo comportamentali si sono mostrate efficaci per il disturbo di panico, le fobie, il disturbo ossessivo compulsivo e la depressione maggiore”.
Documento citato: http://whqlibdoc.who.int/publications/2006/924156332X_eng.pdf

American American Psychological Association (APA)

“La maggior parte degli specialisti è d’accordo che una combinazione tra le terapie cognitive e comportamentali è il migliore trattamento per il disturbo di panico. I farmaci potrebbero essere appropriati in alcuni casi”.
Documento citato: http://www.apa.org/topics/anxietyqanda.html

National Institute for Health and Clinical Excellence (NICE)
Organismo inglese indipendente responsabile per la creazioni di linee guida nazionali per la promozione della salute e il trattamento delle malattie.
“Interventi psicologici per il disturbo di panico: dovrebbe essere usata la terapia cognitivo comportamentale (CBT)”.
Documento citato: http://www.nice.org.uk/nicemedia/pdf/cg022fullguideline.pdf

National Institute of Mental Health (NIMH) è la più grande organizzazione scientifica al mondo che si occupa della ricerca focalizzata alla comprensione, al trattamento e alla prevenzione dei disturbi mentali e alla promozione della salute mentale.
“La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è molto utile nel trattamento del disturbi d’ansia. La parte cognitiva aiuta le persone a cambiare gli schemi di pensiero che sostengono le loro paure. La parte comportamentale aiuta le persona a cambiare il modo di reagire alle situazioni che provocano l’ansia.
Per esempio, la CBT può aiutare le persone con il disturbo di panico a imparare che i loro attacchi di panico non sono in realtà attacchi di cuore e aiutare le persone con fobia sociale a imparare come superare la convinzione che gli altri li stanno sempre a guardare e a giudicare. Quando le persone sono pronte a confrontarsi con le loro paure, viene loro mostrato come usare le tecniche di esposizione per desensibilizzarsi alle situazioni che attivano le loro ansie”.
Documento citato: http://www.nimh.nih.gov/health/publications/anxiety-disorders/treatment-of-anxiety-disorders.shtml

Dott. Enrico Parpaglione psicologo a Torino

Puoi condividere l'articolo cliccando su Sharethis

No feedback yet

Dott. Enrico Parpaglione Psicologo Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale e Terapeuta Schema Therapy.
(Certificato dalla Società Internazionale per la Schema Therapy).

dott. parpaglione
3494064593

Indirizzo: via Bligny 9 - Torino.

e-mail: studio@psicologo.torino.it

P.iva 09620460015

Prima di aggiungere un commento è necessario prendere visione e approvare l'informativa sulla privacy.



Cerca

Articoli Attinenti

  Feeds XML

powered by b2evolution